A.C.RI.SO

Il Punto della Situazione: Le Azioni

Il Punto della Situazione: Le Azioni

 

A Giugno 2011 L’incontro compie un anno. Gino Pedrotti, referente operativo del progetto, illustrata le fasi e le azioni che hanno caratterizzato il progetto Ads della provincia di Sondrio dall’avvio ad oggi: l’analisi dei punti di forza e di debolezza, gli incontri per il coinvolgimento di soggetti, l’attivazione di un coordinamento composto dai rappresentati degli attori istituzionali, la realizzazione di incontri informativi sui territori. Il progetto "l'incontro" ha preso l'avvio formale, a seguito dell'iter di progettazione e approvazione del progetto, il 1°di Giugno 2010 con l'assunzione del referente di progetto da parte dell'organizzazione capofila: Federazione Associazioni per la Disabilità in provincia di Sondrio (FAD). L'avvio formale è seguito a un lungo periodo di co-progettazione che ha visto coinvolto nella fase iniziale il Centro di Servizi per il Volontariato L.A.Vo.P.S. di Sondrio che si è fatto carico, in serrata collaborazione con il gruppo di pilotaggio di Milano e con la Federazione Disabilità di Sondrio, di una preliminare azione di attivazione-coinvolgimento e di coordinamento dei vari soggetti associativi che successivamente hanno sottoscritto il protocollo di intesa: F.A.D. Federazione Associazioni per la Disabilità in provincia di Sondrio (capofila); A.I.A.S. provinciale di Sondrio; A.N.F.F.A.S. provinciale di Sondrio; A.N.T.E.A.S. provinciale di Sondrio; A.U.S.E.R. provinciale di Sondrio; A.V.A.L. provinciale di Sondrio; "Caritas" provinciale di Sondrio; C.F.D. Coordinamento Famiglie con Disabili della Comunità Montana Alta Valtellina; "Fiori di Sparta" Coordinamento Famiglie con Disabili della Comunità Montana di Tirano; "Il Gabbiano" Associazione; "Navicella" Associazione pro salute mentale della Valtellina e della Valchiavenna; "Quadrifoglio" Associazione. A tale fase iniziale è poi seguita una più mirata azione progettuale, anche in forma di redazione concreta del testo di progetto, stesura realizzata dall'operatore che successivamente è stato coinvolto come referente operativo. Nella fase immediatamente iniziale di avvio (luglio 2010), a seguito degli incontri dei firmatari, della fase di raccolta dei bisogni e progettazione è stata realizzata una analisi dell'insieme di progetto e di contesto che ha evidenziato caratteristiche e punti di attenzione che si sono rivelati poi veritieri e utili nell'azione progettuale concreta, i punti di debolezza rilevati sono in effetti ancora ora, a distanza di circa sette mesi, attenzioni da tenere al fine di una buona riuscita delle finalità strategiche di progetto.

Pagina 1 di 2

Documenti di approfondimento

Articolo - Sondrio Progetto Ads

Il Punto della Situazione: Le Azioni

Il Punto della Situazione: Le Azioni

 

L'avvio formale del progetto è avvenuto come detto il 1°di giugno 2010 in prossimità del periodo delle ferie, ciò ha determinato un generale slittamento in avanti delle attività programmate in particolare le attività ad apertura al grande pubblico. Il periodo iniziale già dal mese di giugno e in maniera più massiccia dalla riapertura delle attività in settembre ha visto l'avvio di una serie di incontri mirati con diversi soggetti locali, ritenuti attori già coinvolti o coinvolgibili nelle azioni di progetto: Amministrazione Provinciale di Sondrio, Giugno 2010 • Ufficio di Piano ambito di Sondrio, Giugno 2010 • Ufficio di Piano ambito di Morbegno, Settembre 2010 • Ufficio di Piano ambito di Tirano, Giugno 2010 • Ufficio di Piano ambito di Bormio, Giugno 2010 • Ufficio di Piano ambito di Chiavenna, Giugno 2010 • A.S.L. della Provincia di Sondrio, Luglio 2010 • Fondazione Pro Valtellina, Giugno 2010 • Ass. delle Case di Riposo della provincia di Sondrio A.C.RI.SO., Settembre 2010 • Azienda ospedaliera dipartimento di salute mentale, Ottobre 2010 Durante tali incontri è stato presentato il progetto e si sono aperte ipotesi di collaborazione, è stato ottenuto il patrocinio dell'Amministrazione Provinciale di Sondrio e l'impegno della stessa nel sostegno di alcune azioni formative avanzate. Con le grandi istituzioni socio sanitare, A.S.L. e Azienda Ospedaliera (AOVV), si sono attivati e consolidati stretti rapporti di collaborazione in primo luogo con l'Ufficio di Protezione Giuridica, con il quale sono state programmate le azioni di sistema successive. La fondazione locale PROVALTELLINA nella persona del Presidente e della Vice Presidente è stata informata dell'avvio del progetto e si è ottenuta una sostanziale approvazione attraverso una dichiarazione in forma di lettera di adesione al progetto. L'associazione ACRISO, che raggruppa tutte le RSA per anziani del territorio provinciale, è stata incontrata a livello di presidenza e consiglio dei direttori e si è ipotizzata una collaborazione, anche in accordo con U.P.G. dell'A.S.L. per la diffusione attraverso incontri informativi mirati in struttura per operatori e familiari. Il lavoro più consistente in termini di "progettazione di Sistema" si è però svolto (settembre-dicembre) attivando un coordinamento finalizzato composto dai 5 U.d.P., dall' U.P.G. A.S.L., da un rappresentante del dipartimento di Salute mentale presso A.O.V.V. (azienda ospedaliera) e dal referente operativo di progetto. Parallelamente al lavoro di "sistema", con gli attori istituzionali, si sono programmati e attivati a livello locale una serie di incontri informativi. Questi incontri hanno visto l'attivazione diretta delle varie organizzazioni di volontariato locali firmatarie del protocollo d'intesa, nell'organizzazione logistica degli incontri e soprattutto nel coinvolgere i familiari dei vari soggetti fragili sul territorio. Tali incontri saranno inoltre propedeutici all'avvio dei corsi di formazione di base, previsti con una prossima azione. Gli scostamenti in avanti delle azioni di progetto sono imputabili in parte al periodo di avvio (in prossimità delle vacanze estive) ed in parte alla ravvisata necessità di un preliminare lavoro di coinvolgimento dei soggetti istituzionali locali. Gino Pedrotti - referente operativo del progetto L'Incontro.

Pagina 1 di 2

Documenti di approfondimento

Articolo - Sondrio Progetto Ads

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information